Nuovo firmware ed editor per Labyrinth disponibile per il download.

Tu sei qui

Annunciamo con piacere che la versione 2.0 del firmware per Labyrinth controller e il relativo editor per Windows e IOS è disponibile sul sito costalab per il download gratuito.

Il nuovo firmware è il concentrato di tutti i consigli e suggerimenti ricevuti in questi primi mesi di attività dei tanti utenti Labirynth. Il progetto della parte hardware prevedeva ampi margini di manovra dal lato software e questo ci ha permesso di portare la Labyrinth a un livello totalmente superiore senza cambiare un solo componente fisico. Sempre sul sito è disponibile anche il nuovo editor versione desktop.

Il continuo avvento di nuovi pedali, sempre più sofisticati tecnologicamente e con possibilità di dialogo midi via via maggiori, spingono per una superiore capacità di controllo su questo standard di comunicazione. Labyrinth già disponeva di due control change continui pilotabili da pedali esterni per le variazioni in tempo reale. Con il nuovo firmware ai due control change continui se ne aggiungono ora cinque in parallelo, ampliando considerevolmente i device controllabili simultaneamente.

Cosa contiene il nuovo firmware.

Program change. In origine sulla pedaliera era possibile programmare un unico mapping midi. Di conseguenza, avendo più pedali collegati, era necessario configurare anche il mapping di ogni singolo device per lavorare in simultanea senza conflitti. Oggi, con il nuovo firmware, Labyrinth può gestire fino a 5 program change in parallelo, ognuno con una configurazione dedicata al pedale di destinazione che allo stesso tempo può ricevere anche il suo valore “control” dedicato.

Tap tempo. Labyrinth ne ha già due, uno analogico e uno midi. Abbiamo implementato una nuova funzione che permette di impostare per ogni preset il sistema di counting con cui l’immissione a pedale viene contata e divisa. In questo modo Labyrinth saprà esattamente in quale divisione interpretare il tempo e quindi ridistribuirlo correttamente ai device collegati per via analogica o midi. Non solo, ora il tap tempo può comunicare il valore in modalità nota, control change o midi clock. Nel caso in cui Labyrinth riceva un valore di tempo da una sorgente midi esterna (come ad esempio un sequencer), potrà ridistribuire lo stesso valore ai pedali che controlla.

Le novità dell'editor desktop.

- Nuova impostazione grafica
- Migliore e più flessibile organizzazione dei parametri control/program change
- Nuovi pannelli tap tempo e bpm
- Nuova modalità off-line che permette la programmazione delle patch senza il collegamento diretto alla Labyrinth
- Aggiunta la possibilità di effettuare copie di backup su file delle patch realizzate senza occupare la memoria del controller

Riepilogo completo delle caratteristiche aggiornate:

- 10 loop true bypass indipendenti
- 7 loop collegati in Front Amp, 3 loop inseribili nel send/return dell'amplificatore (o utilizzabili in front amp insieme ai primi 7)
- Loop 9 e 10 stereofonici per la miglior resa degli effetti di ambiente
- Due ingressi indipendenti, di cui uno con buffer in classe A
- Un secondo buffer in classe A posizionato dopo il loop 7 e programmabile per ogni singola memoria
- Due volumi analogici interni, uno in input e uno dopo il loop 7, gestibili con pedale di espressione (non in dotazione); tale gestione consente di controllare la risoluzione del pedale e i punti di massimo e minimo (invertibili) per non mettere limiti alla vostra creatività musicale
- 520 memorie suddivise in 52 banchi da 10 preset ciascuna che riescono ad offrire una capacità di gestione mai vista prima
- Possibilità di passare dalla modalità preset alla modalità Stomp Box con la semplice pressione di un tasto
- Ampio e luminoso display OLED scorrevole per la visualizzazione delle informazioni relative alle patch e ai parametri di programmazione anche in condizioni difficili di illuminazione, come ad esempio su un palco
- Tap Tempo completamente riprogettato e arricchito con nuove modalità e funzioni
- Riorganizzazione del sistema di comunicazione MIDI, ampliamento del mapping e dei program/control change disponibili in parellelo

Oggi, più di ieri, i singoli programmi della Labyrinth rappresentano la fotografia quanto più completa e precisa di ogni minima impostazione applicabile a un singolo suono. Decine di parametri che compongono la struttura di una catena effetti complessa, si attivano automaticamente e in simultanea con il semplice click di uno switch.

I nuovi firmware ed editor sono scaricabili dalla pagina di download (accessibile cliccando qui).

Nel video che segue potete trovare un breve tutorial che vi guiderà nell'aggiornamento passo passo.